Approfondimenti

Parole chiave

-A-

“AGGIUNGI UN POSTO A CASA”

Iniziativa di Caritas diocesana di Como per progetti di accoglienza in famiglia per persone che abbiano ottenuto lo Status di Rifugiato o altra forma di protezione internazionale. Il progetto è finalizzato al perfezionamento del percorso di integrazione della persona nel tessuto sociale. Per informazioni è consigliato contattare la Caritas diocesana. Al seguente link è possibile consultare il pdf della pagina pubblicata sul Settimanale della Dicoesi di Como

LINK ALLA FONTE

ASILO POLITICO / DIRITTO D’ASILO

“L’Asilo politico è una protezione che una persona può richiedere ad uno Stato sul suo territorio, laddove questa sia impossibilitata all’esercizio dei diritti fondamentali e delle libertà democratiche nello Stato di appartenenza. Riguarda quindi persone, in generale, costrette ad uno spostamento coatto. Il diritto di asilo è garantito in primo luogo dall’articolo 14 della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo del dicembre 1948, ma anche da diversi atti dell’Unione europea e dall’art.10 della Costituzione italiana, senza tuttavia trovare attuazione in una vera e propria legge”.

LINK ALLA FONTEAPPROFONDIMENTO

-B-

“BANDO PREFETTIZIO”

Procedura di gara europea emessa dalle Prefetture al fine di affidare il servizio di affidamento migranti sul territorio. Il bando stabilisce una graduatoria tra gli Enti che si candidano all’accoglienza dei migranti e assegna i migranti alle varie accoglienze (vedi CAS – Centri di Accoglienza Straordinaria). Il bando contiene sia criteri economici sia criteri di qualità dei servizi di assistenza e integrazione proposti.

-C-

CAMPO GOVERNATIVO

Campo per migranti transitanti istituito a Como nel settembre 2016 al fine di dare ricovero alle persone che si erano assembrate nel parco e nelle adiacenze della stazione durante l’estate. Nel campo si forniscono servizi di accoglienza, assistenza e mediazione. Il campo non rientra nel canale standard delle accoglienze prefettizie, ma è comunque amministrato dalla Prefettura tramite Croce Rossa Italiana di Como.

Per un po’ di “cronaca” sul Campo Governativo e notizie riguardanti i richiedenti asilo sul sito di Caritas diocesana:

APPROFONDIMENTO

CARITAS ITALIANA

“La Caritas Italiana è l’organismo pastorale costituito dalla Conferenza Episcopale Italiana al fine di promuovere, anche in collaborazione con altri organismi, la testimonianza della carità della comunità ecclesiale italiana, in forme consone ai tempi e ai bisogni, in vista dello sviluppo integrale dell’uomo, della giustizia sociale e della pace, con particolare attenzione agli ultimi e con prevalente funzione pedagogica” (Dallo Statuto).

LINK ALLA FONTEAPPROFONDIMENTO

CAS (Centri di Accoglienza Straordinaria)

È la tipologia di centro di accoglienza cui vengono affidati i migranti tramite il Bando prefettizio. I CAS possono essere di varie dimensioni e sono gestiti da enti di varia natura, per lo più Enti del Terzo settore o comunque enti del privato sociale.

APPROFONDIMENTO

COMMISSIONE TERRITORIALE

La “Commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale” è l’organo preposto a vagliare le domande di Protezione Internazionale. La commissione può, alternativamente: 1. Riconoscere lo Status di Rifugiato, 2. Concedere la Protezione sussidiaria, 3. Concedere la Protezione umanitaria, 4. Non concedere nessuna protezione. Sul territorio nazionale sono attualmente attive 20 Commissioni. Esse sono composte da quattro membri, un funzionario dell’Ufficio Territoriale di Governo (Prefettura) come presidente, un funzionario della Polizia di Stato, un rappresentante di un ente territoriale, e un rappresentante UNHCR; tutti i membri hanno diritto di voto e la decisione sui casi individuali può essere adottata a maggioranza, o con il voto favorevole di almeno tre membri.

APPROFONDIMENTO

-E-

“EMERGENZA NORDAFRICA”

Così si definisce il fenomeno migratorio iniziato nel 2011 con i consistenti arrivi sulle coste Italiane prima di cittadini tunisini e poi di cittadini africani provenienti dalla Libia. Questo fenomeno ha registrato un primo forte impegno di Caritas e di altri Enti per l’accoglienza, fortemente imperniato sul volontariato. Formalmente esauritasi nel 2013, l’Emergenza Nordafrica è stata, nella riflessione di Caritas Italiana che proponiamo, “una palestra per tutti coloro che hanno voluto contribuire alla risoluzione di un’emergenza umanitaria con caratteristiche complesse”.

Leggi tutto l’articolo al link qui sotto.

APPROFONDIMENTO

-F-

FRONTEX

Agenzia Europea per la Gestione della Cooperazione Operativa delle Frontiere Esterne dei Paesi membri dell’Unione Europea. Frontex  è un’agenzia dell’Unione Europea, specializzata ed indipendente, istituita con decreto del Consiglio Europeo 2007/2004 ed operativa dal 3 ottobre 2005, con sede a Varsavia. Il suo scopo è il coordinamento del pattugliamento delle frontiere esterne aeree, marittime e terrestri degli Stati della uee l’implementazione di accordi con i Paesi confinanti con l’Unione europea per la riammissione dei migranti extracomunitari respinti lungo le frontiere. Fra i suoi compiti, si annoverano: l’assistenza agli Stati membri nella formazione professionale delle guardie in servizio presso le frontiere esterne; l’assistenza ai controlli, i pattugliamenti e la vigilanza delle frontiere esterne; l’appoggio agli Stati membri in operazioni di rimpatrio dei migranti irregolari; l’aiuto agli Stati membri che si trovino in situazioni che necessitano un’assistenza, operativa o tecnica, di rinforzo nel controllo delle frontiere esterne; il coordinamento della cooperazione attiva fra gli stati membri in materia di gestione e controllo delle frontiere esterne nonché la definizione di un modello di valutazione comune e integrato dei rischi.

APPROFONDIMENTO

-H-

“HUB” DI VIA SIRTORI

A partire dal 2014, il servizio “Hub” di Via Sirtori fornisce prima accoglienza ai richiedenti asilo che vengono smistati in Provincia di Como e si occupa del loro orientamento e della loro redistribuzione nei CAS (Vedi) del territorio. La titolarità del servizio è di Caritas diocesana, in stretto raccordo con la Prefettura che è l’ente inviante. Il servizio ha natura temporanea, da primavera ad autunno, e nei mesi invernali lascia il posto al servizio di “Emegenza Freddo” rivolto alle persone senza dimora del territorio.

Per un po’ di “cronaca” sull’Hub e su altri servizi destinati ai richiedenti asilo sul sito di Caritas diocesana al link qui sotto:

APPROFONDIMENTO

-M-

MARE NOSTRUM

“L’Operazione Mare Nostrum consiste nel potenziamento del dispositivo di controllo dei flussi migratori già attivo nell’ambito della missione Constant Vigilance, che la Marina Militare svolge dal 2004 con una nave che incrocia permanentemente nello Stretto di Sicilia e con aeromobili da pattugliamento marittimo. L’Operazione Mare Nostrum ha la duplice missione di garantire la salvaguardia della vita in mare ed assicurare alla giustizia tutti coloro che lucrano attraverso il traffico illegale di migranti. Il dispositivo vede impiegato il personale ed i mezzi navali ed aerei della Marina Militare, dell’Aeronautica Militare, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della  Capitaneria di Porto, personale del Corpo Militare della Croce Rossa Italiananonché del Ministero dell’Interno – Polizia di Stato imbarcato sulle unità della M.M. e di tutti i Corpi dello Stato che, a vario titolo, concorrono al controllo dei flussi migratori via mare. L’Operazione Mare Nostrum opera congiuntamente e in sinergia con le attività previste da Frontex” (Vedi). 

LINK ALLA FONTE

MSNA / MNA (Minori Stranieri Non Accompagnati)

Per una definizione: APPROFONDIMENTO 1

Per cenni sulla nuova normativa: APPROFONDIMENTO 2

Per i rapporti relativi ai diritti dell’adolescenza e dell’infanzia in Italia: APPROFONDIMENTO 3

E infine, per approfondimenti sui dati: APPROFONDIMENTO 4

-O-

OIM (Organizzazione Internazionale per le Migrazioni)

L’OIM […] è stata fondata nel 1951 in seguito alla situazione di caos e di movimenti migratori che caratterizzarono l’Europa dopo la Seconda Guerra Mondiale. Nasce con il mandato di aiutare i governi europei nell’identificazione di paesi di rieinsediamento per circa 11 milioni di persone sradicate dalla loro patria a causa della guerra. […] Dal ruolo iniziale di agenzia logistica e operazionale, l’OIM ha ampliato le sue mansioni e la sua identità fino a diventare la principale agenzia internazionale che collabora con governi e società civile al fine di migliorare la comprensione dei fenomeni migratori, favorire lo sviluppo economico e sociale attraverso la migrazione e difendere la dignità e il benessere dei migranti”.

LINK ALLA FONTE

-P-

PROCEDURA PER LA DOMANDA DI RICONOSCIMENTO DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE

Lo straniero che intenda presentare domanda per il riconoscimento della protezione internazionale lo può fare tramite un modello, detto C3, con cui i funzionari di polizia verbalizzano la domanda stessa. Nel lavoro di accoglienza è fondamentale preparare le persone ad affrontare questo momento con la massima consapevolezza possibile, in quanto le informazioni fornite al momento della compilazione del C3 risulteranno cruciali e potranno influire lungo tutto l’Iter burocratico e così pure al momento della decisione da parte della “Commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale” (vedi).

Una descrizione delle fasi dell’Iter è consultabile al seguente link. LINK ALLA FONTE

“PROFUGO”

Termine generico, “profugo” indica una persona che lascia il proprio paese (o si sposta all’interno di esso) sulla scorta di condizioni negative di vita e di pericolo per guerre, calamità o disastri. Sulla differenza tra profugo e rifugiato, nonché su altre utili precisazioni in merito a “clandestinità” e irregolarità, vedi i link seguenti.

LINK ALLA FONTEAPPROFONDIMENTO

PROTEZIONE INTERNAZIONALE

Per una panoramica è possibile consultare i seguenti link. 

APPROFONDIMENTO 1APPROFONDIMENTO 2APPROFONDIMENTO 3

PROTEZIONE SUSSIDIARIA / UMANITARIA

Forme di protezione internazionale che si aggiungono allo Status di Rifugiato. Per informazioni più dettagliate consulta i seguenti link.

LINK ALLA FONTEAPPROFONDIMENTO

-R-

REINSEDIAMENTO

“Alcuni rifugiati non possono o non vogliono tornare a casa perché sarebbero sottoposti a continue persecuzioni. Molti, inoltre, vivono in situazioni rischiose o hanno necessità specifiche che non possono essere soddisfatte nel paese in cui hanno cercato protezione. In simili circostanze l’UNHCR, come unica soluzione durevole sicura e percorribile, assiste i rifugiati nel reinsediamento in un paese terzo”.

LINK ALLA FONTE

RETE CARITAS-ACLI

Rete territoriale di Enti che si dedica all’accoglienza di richiedenti asilo e che si è dotata di un tavolo di coordinamento a valenza politica e di un tavolo di coordinamento “tecnico”. Nata dall’aggregazione degli enti di ambito ecclesiale che si sono occupati tra i primi a Como di accoglienza, riunisce ad oggi: Caritas diocesana di Como, Acli, Fondazione Migrantes, Opera don Guanella, Fondazione Somaschi, Parrocchia di Rebbio, Cooperativa Lotta contro l’emarginazione, Cooperativa Questa Generazione, Cooperativa Symploké.

RICHIEDENTE ASILO

“Il richiedente asilo è una persona che, fuori dal Paese di origine, presenta, in un altro Stato, domanda di protezione internazionale o comunque ha manifestato la volontà di chiedere asilo. Un richiedente rimane tale fino alla decisione delle autorità competenti sul riconoscimento dello status di rifugiato o di altra forma di protezione”.

LINK ALLA FONTEAPPROFONDIMENTO

RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE

Ai sensi della legge italiana, il cittadino straniero extracomunitario che risieda stabilmente in Italia può chiedere il ricongiungimento familiare, ossia la possibilità di far venire in Italia i propri familiari più stretti. Per un resoconto completo di condizioni e requisiti, è possibile consultare i seguenti link.

APPROFONDIMENTO 1APPROFONDIMENTO 2

RIFUGIATO, STATUS DI

È la forma di protezione internazionale che riconosce l’Asilo politico ai richiedenti. Per informazioni dettagliate consulta i seguenti link.

APPROFONDIMENTO 1APPROFONDIMENTO 2

-S-

SERVIZIO CENTRALE

Ufficio centrale nazionale di amministrazione e governo della progettazione SPRAR (vedi).

LINK ALLA FONTE

SPRAR

Servizio di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati, amministrato dagli Enti Locali che si avvalgono di Enti Gestori. Preesistente al sistema dell’accoglienza basato sui CAS (Vedi), si occupa di integrazione e autonomia soprattutto (ma non esclusivamente) in percorsi di seconda accoglienza, a seguito dell’ottenimento dello Status di Rifugiato o protezione internazionale da parte delle persone accolte. L’ufficio che lo presidia a livello nazionale è il Servizio Centrale (vedi).

LINK ALLA FONTE

-T-

“TRATTA”

Con l’espressione “Tratta” si fa riferimento al fenomeno del traffico di esseri umani a scopo di sfruttamento, che nelle sue varie forme prevede violenza, coercizione, riduzione della libertà e schiavitù, ricatto, minaccia. Spesso associata nel discorso comune al  fenomeno degli arrivi via mare di profughi (in cui pure gioca un ruolo molto rilevante) “la Tratta” tuttavia è un fenomeno molto più ampio, che assume varie forme e ramificazioni. Non riguarda solo le dinamiche migratorie, non riguarda solo il traffico di donne (ma anche di minori e uomini) e non riguarda soltanto lo sfruttamento sessuale (ma molti tipi di sfruttamento: per attività illecite o criminali, per lavoro in nero o altro). Sul territorio di Como opera la cooperativa Lotta contro l’emarginazione, competente in materia.

APPROFONDIMENTO 1APPROFONDIMENTO 2APPROFONDIMENTO 3

-U-

UNHCR (Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati)

“L’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati nasce all’indomani della Seconda Guerra Mondiale con il compito di assistere i cittadini europei fuggiti dalle proprie case a causa del conflitto. […] Dagli appena 34 membri del personale di cui si avvale al momento della sua fondazione si passa ai 7.190 sui quali l’UNHCR può contare oggi, tra locali e internazionali, 702 dei quali di base nel quartier generale di Ginevra” Tratto  dal sito ufficiale.

LINK ALLA FONTE

Sitografia

Raccontano di noi

Aggiornamenti e storie che ci riguardano sul sito di Caritas diocesana di Como:

LINK

Linee guida della diocesi

Linee guida della diocesi, al termine delle quali è presente un ulteriore glossario:

LINK 1LINK 2

Rivista Italia Caritas

La rivista Italia Caritas, che tratta anche del fenomeno migratorio:

LINK

Portale Caritas Inmigration

Un portale completo di dati sul fenomeno migratorio, con infografiche immediate:

LINK

Altri glossari

Voci specifiche a cura di openmigration.org:

LINK

Un ulteriore glossario, a cura del Centro Astalli:

LINK

Statistiche

Una lettura statistica dei “numeri dell’asilo” (i risultati delle Commissioni territoriali):

LINK

Dati statistici più generali sull’immigrazione:

LINK

Statistiche approfondite sulla migrazione nel mediterraneo (pagina in lingua inglese):

LINK

Una lettura delle tendenze globali in tema di rifugiati (contenuti in inglese):

LINK

UNHCR “A colpo d’occhio”

Alcuni dati dell’UNHCR “a colpo d’occhio” (contributi video):

LINK

Smentire luoghi comuni

Interessanti analisi e “smentite” di luoghi comuni:

LINK

Approfondimenti

Ulteriori approfondimenti:

LINK 1LINK 2